Salsapariglia:

STRACCIA BRACHE

 

Reumatismi, dolori, febbre, menopausa (azione ormonale), psoriasi.

 

---- altra ricerca ----

 

SALSAPARIGLIA
(Smilax aspera)


Descrizione:

Suffrutice, sempreverde, con fusti sarmentosi, lunghi e flessibili, alquanto ramosi, dotati di spine e viticci. Le foglie sono coriacee, alterne, picciolate, punteggiate di bianco o nero, cuoriformi, quasi triangolari, portanti alla base del picciolo 2 viticci. Il bordo è provvisto di spine minute. I fiori sono di color bianco-verdastro, raccolti in ombrelle che formano racemi. La fioritura avviene in estate-autunno. Il frutto è una bacca dapprima verde che diviene rossa a completa maturazione. La pianta può raggiungere i 2 metri di altezza.

 

Ambiente:

moltissime sono le specie di salsapariglia diffuse nel mondo. In Italia cresce spontanea la specie aspera, soprattutto in Liguria e nel Sud. Forma delle macchie su muri e rocce, ai bordi dei coltivi, lungo le siepi, ed ama vivere avviluppata ad alberi e arbusti.

Raccolta:

si utilizza la radice.

Precauzioni:

attenzione a non confondere la radice della salsapariglia con quelle del tamaro e della brionia.

Uso:

Benchè in genere si usi la droga prodotta da varietà esotiche, la varietà aspera presenta le stesse proprietà delle sorelle, sebbene in misura più blanda. La salsapariglia è utilizzata per le sue proprietà depurative, diuretiche e sudorifere. Per combattere artrite e nefrite si ricorre al decotto, all'infuso nel caso di gotta.

 

Informazioni extra:

La salsapariglia è detta anche 'Edera Spinosa'. Non trova impiego in cucina. Le radici di questa pianta un tempo venivano essiccate e ridotte in minuscoli pezzetti per essere fumate dai sofferenti di asma che ne provavano sollievo.

 

---- altra ricerca ----

 

Salsapariglia:


nome scientifico
Smilax officinalis

la droga
la radice

Proprietà


Depurativa, diuretica, sudorifera, scialagoga.

note:


utile nella debolezza infantile, nella rachitide, e nel linfatismo, nelle malattie della pelle.

ATTENZIONE!

Ad elevate dosi produce nausea, vomito, diarrea ed aumenta la diuresi e la sudorazione

 

---- altra ricerca ----

 

SALSAPARIGLIA

 

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Sarsapaiglia-Sarsaparilla-Salsepareille

 

NOME BOTANICO
Smilax officinalis H.B.K. [e sspp. americane e asiatiche]

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Sarsaparilla officinalis, Altre specie: S.medica-S.regelii-S.febrifuga-S.ornata

FAMIGLIA BOTANICA
Gigliacee / Smilacee

DESCRIZIONE BOTANICA
SUFFRUTICE PERENNE RAMPICANTE CON FUSTO SPINOSO

 

DROGA UTILIZZATA
RADICE


ERBA ALTERNATIVA
DULCAMARA


SAPORE
AMARO

ERBE SINERGICHE

ADATODA
ALCHEMILLA
ARALIA
ARENARIA
BARDANA
CICORIA
CIMICIFUGA
FUMARIA
GRAMIGNA
GUAIACO
LIQUIRIZIA
ONONIDE
VERBENA OFFICINALE


TOSSICITÁ
BASSA


CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI. A DOSI ELEVATE È IRRITANTE PER IL TRATTO GASTROINTESTINALE.

 

QUALITÀ DELL'ATTIVITÀ FITOTERAPICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE


ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA:


ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
OSSA - CARTILAGINI - ARTICOLAZIONI
RENI
SANGUE
SISTEMA IMMUNITARIO
TUTTO IL CORPO
VASI SANGUIGNI
VIE URINARIE

PROPRIETÀ:
+++ DEPURATIVO DRENANTE
++ DIAFORETICO O SUDORIFERO
++ DIURETICO AZOTURICO
++ DIURETICO URICOLITICO
+ ANTISETTICO
+ DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO (USO ESTERNO)
+ DIURETICO

INDICAZIONI:
++ AZOTEMIA (IPERAZOTEMIA)
++ GOTTA
++ LEBBRA
++ URICEMIA (IPOURICEMIZZANTE)
+ ARTRITE
+ COLESTEROLO (IPERCOLESTEROLEMIA - IPERTRIGLICERIDEMIA - IPERLIPIDEMIA)
+ DERMATOSI
+ DIATESI ARTRITICA
+ INTOSSICAZIONI E AVVELENAMENTI ANCHE DA ALCOL
+ SIFILIDE O LUE

ESTRATTI:

Salsapariglia Estratto Fluido

1 g=XLVI gtt

1-10 g al giorno

 

Salsapariglia Tintura Madre

Preparata dalla parte sotterranea essiccata tit.alcol.55°

XXX gtt 3 volte al giorno

 

Salsapariglia Tisana

RISULTA PIU´ ATTIVA SE USATA FRESCA

Uso interno:macerazione di 40 g per litro di acqua per 8 ore. poi bollire per 20 min. Bere nella giornata

Uso esterno: decotto al 5%

 

NOTE DI FITOTERAPIA
Gli steroli della Salsapariglia sono usati nel body-building per aumentare le prestazioni fisiche in luogo degli anabolizzanti steroidi. Le saponine steroidee hanno attività diuretica e antiinfiammatoria ma non sono utilizzabili in quanto alla dose attiva farmacologicamente corrisponde un effetto gastroirritante.

UTILE DA SAPERE
PIANTE RICCHE DI SAPONINE

Le saponine sono presenti in molte piante ed hanno proprietà fisiche (tensioattive) e fisiologiche. Sono irritanti sulle mucose e provocano emolisi se iniettate per endovena. La loro assunzione per bocca non rappresenta un pericolo (eccetto che per le sapotossine) perché vengono assorbite dalle mucose interne in piccolissime quantità . Le saponine hanno soprattutto azione espettorante indotta per riflesso dell'irritazione modica della mucosa gastrica, in un secondo tempo stimolano la tosse favorendo l'espulsione del catarro e il riassorbimento dello stesso. Altre azioni secondarie sono quelle diuretica, depurativa, diaforetica e spermicida. Inoltre le saponine facilitano l'assorbimento di altri principi attivi. Le piante che le contengono sono: Salsapariglia, Digitale, Salsapariglia, Saponaria, Poligala, Quillaia, Edera, Liquirizia, Yucca, ecc.

ANNOTAZIONI
Non è facile individuare le varietà commerciali con una precisa specie botanica. La S. dell´Honduras è la più pregiata. La nostrana si chiama Smilax aspera L. - non ha somiglianza con le S. americane e non contiene saponine. La Salsapariglia radice è soggetta a molte falsificazioni: una di queste è appunto fatta con la Smilax aspera L. La Salsapariglia Bristol era una bevanda gassata e leggermente alcolica in voga negli USA.

---- altra ricerca ----

 

SALSAPARIGLIA

(Salsaparillae Radix F.U.)

 

Radice
Ottimo antiluetico, depuratore del sangue quindi contro i reumatismi e le artriti, utile nella psoriasi, scrofolosi; impiegato nelle varie forme di lebbra; utile nei disturbi venerei, eczema e le sudorazioni cattive.
Diuretico e disintossicante, utilizzato nella gotta, uricemia.

Torna all'elenco